5 città portoghesi da visitare in un fine settimana

pt_main_6.jpg
Il Portogallo è pieno di bellissimi posti da visitare
CMG archives
11 novembre 2021, Redazione

Siamo nel giusto nel dire che l'epoca per visitare le spiagge del Portogallo è passata da un pezzo e tornerà con la prossima estate, ma nel frattempo ci sono comuque molte altre destinazioni che sarebberero perfetto per un viaggio in Portogallo in inverno.
Passare infatti un weekend in Portogallo in inverno può essere la scelta migliore per rilassarsi e conoscere meglio la bellezza di alcune città del Portogallo.
Se ti piace l'idea, allora dai un'occhiata a queste 5 città portoghesi da scoprire in un paio di giorni.

Guimarães

guimaraes_wikipedia.jpg
Castello di Guimarães / Wikipedia
Wikepedia

Guimarães, la culla del Portogallo. Una meta da visitare almeno una volta nella vita, per la sua bellezza, la sua storia e i suoi monumenti.

Non perdere il meraviglioso castello della città, il primo in Portogallo e il luogo in cui iniziò la resistenza di D. Afonso Henriques contro le forze di León e Castilla. Guimarães offre anche molto altro, in un ambiente tranquillo, perfetto per chi vuole allontanarsi dalla routine e conoscere la città in cui "tutto" ebbe inizio.

Cosa visitare a Guimarães:

  • Castelo de Guimarães, il primo castello in Portogallo restaurato e dichiarato Monumento Nazionale nel XX secolo;
  • Paço dos Duques de Bragança, è oggi un museo che ospita una collezione dei secoli XVII e XVIII, e al secondo piano si trova la residenza ufficiale del Presidente della Repubblica, ogni volta che viene in viaggio nel nord del paese;
  • Praça de Santiago, una piazza piena di negozi e bar, ritrovo abituale per gli abitanti della città o punto di incontro per i turisti;
  • Citânia de Briteiros, un gruppo di imponenti rovine dell'età del ferro. È una delle più importanti città protostoriche della penisola iberica, viste le sue dimensioni, urbanistica e architettura.

Cosa mangiare a Guimarães:

  • Capretto o vitello alla griglia, se sei un amante della buona carne non puoi perderti questi piatti;
  • Baccalà con patate arrosto, uno dei piatti tipici del paese.
  • Toucinho do ceu, questo dolce, creato dalle monache del monastero di Odivelas, è una sorta di torta paradiso, con una crosticina all’esterno e morbida dentro. Viene fatta con lo zucchero, a cui si aggiungono le mandorle tritate, a volte marmellata o confettura e una grande quantità di tuorli d'uovo.
  • Tortas de Guimarães, questi dolcetti a forma di conchiglia sono tra i dolci più tipici di Guimarães. Sono preparati con pasta sfoglia e ripieni di una confettura a base di cidra, una tipologia spagnola di zucca bianca, uova e mandorle.

Aveiro

ria_de_aveiro_wikimedia_commons.jpg
Moliceiros tipici ad Aveiro, Portogallo / Wikimedia commons
Wikimedia commons

Spesso conosciuta come la Venezia del Portogallo, Aveiro ha un fascino particolare che la rende una delle città più interessanti del paese.

La Ría definisce gran parte del fascino di questa città e ti consigliamo di esplorare Aveiro facendo un giro su una delle tipiche barche, i moliceiros, caratterizzati da disegni particolari e colori variopinti.

Visita anche la spiaggia di Costa Nova, che è considerata una delle migliori spiagge portoghesi per gli sport acquatici. Cosa ha di particolare questa spiaggia? I palheiros, case tipiche dipinte con strisce colorate.

Cosa visitare ad Aveiro:

  • Un giro sul moliceiro attraverso i canali della città, è un vero must. Queste barche, precedentemente utilizzate per il trasporto del moliço (alghe dell'estuario), sono il simbolo della città.
  • Praça das Arcadas, nella parte storica di Aveiro, questa piazza circondata da archi è una delle più belle della città;
  • Una passeggiata lungo il Canale di São Roque e una visita al magazzino del sale, che è ancora attivo;
  • Il ponte degli innamorati, il punto più romantico della città, coperto da nastri colorati lasciati dagli innamorati.

Cosa mangiare ad Aveiro:

  • Ovos moles, questi dolci tipici della città sono preparati con tuorli d'uovo crudi e sciroppo di zucchero, avvolti in un'ostia, e dalla forma di vongole, conchiglie, pesci, granchi, ecc.
  • Pão de ló de Ovar, una torta spugnosa e umida preparata con uova, zucchero e farina di frumento, senza lievito o sciroppo;
  • Caldeirada de eguias, una specie di stufato di anguilla, una vera prelibatezza della zona.

Óbidos

obidos_april_wikipedia.jpg
Il magnifico castello di Óbidos
Wikepedia

Nella regione di Leiria, Óbidos ha un meraviglioso centro storico, circondato da mura con merli classici. Stiamo parlando di un villaggio costituito da un labirinto di stradine acciottolate e case bianche decorate con fiori e spruzzi di vernice gialla e blu.

Questa affascinante città è una grande attrazione turistica per tutti coloro che vogliono scoprirne la storia, visitare l'imponente castello, partecipare a numerosi eventi culturali o trascorrere qualche giorno in una delle città più romantiche del Portogallo.

Perditi tra le sue strade, cammina lungo le sue mura e lasciati avvolgere dalla storia di questo museo a cielo aperto.

Cosa visitare a Óbidos:

  • Castelo de Óbidos. il castello che fu costruito dagli arabi e poi offerto in dote per diverse regine, come la Regina Santa Isabel e la Regina Leonor.
  • La Igreja Matriz de Santa María, la Igreja da Misericórdia e la Igreja de São Pedro, queste chiese sono veri santuari della città.
  • Porta da Vila,  l'ingresso principale della città di Óbidos consiste in una doppia porta con l'interno rivestito di azulejos del XVIII secolo.
  • Museu municipal di Óbidos, il museo è stato inaugurato nel 1970 e ospita diverse opere religiose.

Cosa mangiare a Óbidos:

  • Ginjinha no vidro, di colore rosso intenso, la ginja è un liquore con due diverse varietà: il liquore semplice e il liquore con la frutta all'interno, a volte aromatizzato con vaniglia o un bastoncino di cannella. Ad Óbidos, di solito viene servito in ​​un bicchierino di cioccolato che si può poi mangiare dopo aver bevuto.
  • Cioccolato - ogni anno, la città ospita il Festival Internazionale del Cioccolato. Oltre a vedere come si prepara il cioccolato dai maestri cioccolatieri, puoi anche assaggiare alcuni dei migliori cioccolatini del mondo. 
  • Pane: il pane di questa città rientra sicuramente tra i migliori del paese e viene cotto in forni a legna.

Évora

evora-romantemple_wikipedia.jpg
Évora ha una forte eredità romana / Wikipedia
Wikepedia

Essendo una delle tre città più importanti dell'Alentejo, Évora si distingue come città-museo e le sue origini risalgono all'epoca romana.

L'architettura, le case bianche, gli azulejos e i balconi sono alcuni degli elementi principali che caratterizzano questa città. Inoltre, l'UNESCO considera le mura, l'acquedotto e la cattedrale come luoghi di maggiore interesse culturale.

Passando da Évora, è obbligatorio fare una pausa e gustare la famosa cucina dell'Alentejo e, di conseguenza, fermarsi in uno dei ristoranti tradizionali della città, deliziandosi con un buon formaggio alentejano accompagnato da un buon vino della regione.

Cosa visitare a Évora:

  • La Capela dos Ossos (Cappella delle ossa), situata nella chiesa di San Francisco e costruita dai monaci francescani, che decorarono l'intera cappella con delle ossa.
  • Il tempio romano di Évora, erroneamente conosciuto come il Tempio di Diana, fa parte del centro storico della città, che è stato dichiarato dall'UNESCO come Patrimonio Mondiale dell’Umanità.
  • Il Cromlech di Almendres, monumento megalitico, che consiste in 95 monoliti di pietra, il più importante del suo genere nella penisola iberica e uno dei più importanti in Europa, non solo per le sue dimensioni, ma anche per il suo ottimo stato di conservazione.
  • La Cattedrale di Évora o Basilica Sé de Nossa Senhora da Assunção, un monumento segnato dal passaggio dallo stile romanico a quello gotico, caratterizzato da tre maestose navate.

Cosa mangiare a Évora:

  • Açorda à Alentejana, una zuppa diversa, che cambia di zona in zona. Preparata con aglio, sale, olio d'oliva, acqua bollente e pane a fette, può anche contenere menta o coriandolo. Di solito viene servita con un uovo sodo, baccalà o con pesce fresco (fritto o bollito).
  • Queijo de Évora (DOP), un formaggio a pasta dura o semidura, di colore leggermente giallastro, di forma circolare e di piccole dimensioni;
  • Torrão Real de Évora o Torrão de Ovos, un irresistibile dolce preparato con tuorli d'uovo, zucchero e mandorle;
  • Queijadas de Évora, un altro dolce tipico della città dalla pasta croccante e ripieno con uova e formaggio fresco.

Silves

se_catedral_de_silves.jpg
Silves è una piccola città portoghese da visitare in un weekend
Wikepedia

In aperto contrasto con il ritmo frenetico delle zone costiere dell'Algarve, Silves è sinonimo di pace e tranquillità.

Considerata la migliore città dell'Algarve, l'antica capitale di questa regione offre una fantastica opportunità per scoprire il lato più autentico del Portogallo. Sebbene le aree di interesse possano essere visitate in circa cinque ore, è consigliabile trascorrere qui una o due notti, per approfittare della tranquillità della città.

I luoghi da non perdere di questa città sono: la Cattedrale di Silves, il Museo Civico di Archeologia, il ponte romano e, naturalmente, il Castello fortificato di Silves.

Cosa visitare a Silves:

  • Cattedrale di Silves, eretta nel XV secolo, l'antica Catedral de Silves ha uno stile gotico combinato con elementi di altri tempi, risultato dei suoi cambiamenti nel corso dei secoli.
  • Museu Municipal de Arqueologia de Silves, inaugurato nel 1990, il Museo Archeologico consente di fare un viaggio indietro nel tempo con reperti risalenti al XIII secolo.
  • Il ponte romano, un ponte sul fiume Arade situato nella città di Silves che si dice sia stato originariamente costruito in epoca romana e ricostruito nel XV secolo.
  • Castelo de Silves, alla foce del fiume Arade è il più grande castello della regione dell'Algarve, considerato il più bell'esempio di architettura militare islamica in Portogallo.

Cosa mangiare a Silves:

  • Papas de Milho, un piatto tradizionale che dava forza ai contadini che dovevano lavorare i campi, a base di mais.
  • Galinha de cabidela, uno stufato di pollo al quale viene aggiunto il sangue dell'animale durante la cottura. Nel sud, di solito viene servito con cavolo saltato.
  • Torta Alfarroba, una torta deliziosa e irresistibile preparata con farina di carruba.
  • Morgado de Figo, una torta di fichi e mandorle, gli ingredienti più popolari dei dolci dell'Algarve. Viene preparata anche con cioccolato, cannella, finocchio e limone ed è ricoperta da uno sciroppo di zucchero.
Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista