Contributo affitto in Portogallo: il governo considera un'estensione delle misure

Il governo portoghese sta prendendo in considerazione l'estensione delle misure di sostegno per l'affitto ma le moratorie non dovrebbero essere estese in quanto danneggerebbero i proprietari, secondo il ministro Pedro Nuno Santos.

Nauris Pūķis / Unsplash
Nauris Pūķis / Unsplash
7 maggio 2020, Redazione

Il ministro delle Infrastrutture e delle abitazioni in Portogallo, Pedro Nuno Santos, ha rivelato che si sta studiando la possibilità di prorogare il periodo per la concessione di prestiti da parte dell'Istituto di alloggi e riabilitazione urbana (IHRU). Nonostante questo, ha anche affermato che non dovrebbe esserci un'estensione della moratoria che è stata creata per i pagamenti degli affitti, al fine di non danneggiare i proprietari.

Per il momento, e nelle parole del parlamentare, citato dal quotidiano digitale portoghese ECO, "non è giustificato" prendere ulteriori misure. Tuttavia, e in considerazione della "serie di misure adottate, come il divieto di sfratti e la sospensione della risoluzione dei contratti di locazione", il parlamentare ammette che il governo "sta studiando la possibilità di estendere le misure per più tempo per garantire stabilità in questo periodo".

Per quanto riguarda il rinvio dei pagamenti di affitto, le misure saranno diverse. Pedro Nuno Santos ritiene che "ritardare i pagamenti non sia la soluzione migliore", spiegando che "se gli inquilini ricorrono al sostegno dell'IHRU, non saranno in ritardo nel pagare i proprietari. Non vogliamo pregiudicare la possibilità di ritardo nel pagamento dei canoni di locazione, ma vogliamo che avvenga attraverso l'IHRU", ha sottolineato.

"Abbiamo anche proprietari con difficoltà finanziarie. D'altra parte, dovremo avere un mercato degli affitti quando la crisi sarà finita e, soprattutto, abbiamo bisogno che i proprietari di immobili abbiano fiducia" per mettere le loro case sul mercato, ha affermato il deputato, al Jornal de Negócios. Ha anche assicurato che il governo è pronto a "prendere altre misure se la situazione sfugge di mano", poiché tutto viene valutato "settimana per settimana".

Questa possibilità era già stata menzionata dal Segretario di Stato per l'edilizia abitativa, Ana Pinho, in una recente intervista con idealista/news. Ha riconosciuto che ci troviamo in una "nuova situazione per tutti, che gli sviluppi sono quotidiani" e che "in ogni momento possono essere prese altre misure ritenute necessarie". Ha anche aggiunto che "questa è una valutazione che viene effettuata su base continua, ogni giorno, tenendo conto non solo della situazione sanitaria, ma anche dell'economia stessa e dei bisogni sociali che ne derivano", ha affermato.

Secondo Ana Pinho, le misure annunciate in materia di affitto non fanno parte di un "pacchetto chiuso" e "diverse misure possono ancora essere integrate, ma saranno sempre adeguate non solo all'evoluzione del virus stesso e dell'economia, ma anche della società".

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista