Coronavirus: linee guida per viaggiare in Portogallo

Se stai pensando di andare in Portogallo quest'estate, consulta la nostra guida con consigli su tutto, dai voli alla spiaggia.

Humphrey Muleba / Unsplash
Humphrey Muleba / Unsplash
24 giugno 2020, Marilia Poiares

L'epidemia di COVID-19 ha portato i governi a chiudere le frontiere e ad adottare misure di salute pubblica per proteggere la popolazione. Dopo mesi di reclusione, quest'estate è finalmente possibile recarsi in Portogallo in condizioni di sicurezza.

Attualmente, con la fine dello stato di calamità in Portogallo, il paese ha definito linee guida generali simili a quelle della vicina Spagna, come la distanza sociale di 2 metri o l'uso obbligatorio di mascherine nei trasporti pubblici, nei negozi e nei supermercati, negli spazi pubblici e nei luoghi affollati.

A seguito delle misure igienico-sanitarie indicate dalla Direzione Generale della Salute, il Portogallo Turismo ha anche implementato il marchio "Clean & Safe", che permette una maggiore sicurezza e fiducia nelle strutture ricettive, nei servizi e nelle attrazioni turistiche, poiché certifica la conformità di tutti gli standard igienico-sanitari necessari.

Queste norme si applicano in tutto il Portogallo, anche se i governi regionali delle Azzorre e di Madeira hanno stabilito alcune misure aggiuntive.

Viaggiare da e verso il Portogallo

All'interno del territorio portoghese non ci sono restrizioni di mobilità, purché siano rispettate le regole di distanza sociale di 2 metri e l'uso di mascherine, quindi all'interno del paese non si dovrebbero avere problemi di viaggio.

Se hai in programma un viaggio alle Azzorre o a Madeira, come indicato in precedenza, ci sono alcune regole aggiuntive che dovrai rispettare. Quando viaggi in aereo a Madeira, dovrai sottoporti a un periodo di quarantena di 14 giorni all'arrivo, a meno che tu non abbia eseguito un test COVID-19 con risultato negativo 72 ore prima dell'atterraggio. Tuttavia, a partire dal 1° luglio 2020, questo periodo di quarantena sarà revocato, ma dovrai comunque presentare un test COVID-19 negativo, eseguito 72 ore prima.

Nel caso delle Azzorre, avrai diverse opzioni: presentare un test COVID-19 negativo, effettuato 72 ore prima del viaggio; effettuare il test all'arrivo e isolarti preventivamente fino al momento dei risultati; effettuare una quarantena volontaria di 14 giorni in uno degli hotel designati a tale scopo; oppure tornare alla destinazione di origine o ad un'altra destinazione al di fuori dell'arcipelago, rimanendo in isolamento preventivo fino ad allora. Per ulteriori dettagli in portoghese clicca qui.

Per coloro che si recano in Portogallo dalla vicina Spagna, l'apertura ufficiale della frontiera sarà il 1° luglio 2020, con un evento al confine dei due Paesi alla presenza del presidente spagnolo Pedro Sánchez e del re Felipe VI, del presidente portoghese Marcelo Rebelo de Sousa e del primo ministro portoghese António Costa. A partire da questa data, anche la quarantena di 14 giorni prevista per chi proviene dalla Spagna non sarà più obbligatoria.

Voli

Durante i mesi di giugno e luglio, le principali rotte aeree sperano di riprendere la loro attività verso il Portogallo e attraverso l'Europa all'interno della nuova normalità, attraverso l'apertura delle frontiere e la circolazione tra i paesi dell'area Schengen e tra i paesi dell'Unione Europea.

Per il momento, il governo portoghese raccomanda di consultare le restrizioni e gli allarmi emessi prima di iniziare qualsiasi viaggio da o verso il paese e, una volta in Portogallo, di rispettare tutte le misure messe in atto negli aeroporti. Gli aeroporti internazionali portoghesi (Lisbona, Porto, Faro, Ponta Delgada e Funchal) hanno già messo in atto regole per garantire la sicurezza di tutti, sia dei funzionari che dei passeggeri, come ad esempio un sistema di rilevamento della temperatura corporea all'arrivo.

Se hai bisogno di maggiori informazioni sui voli da e per il Portogallo, consulta le principali compagnie aeree che volano in Portogallo:

Una volta in territorio portoghese o dopo il viaggio, se si riscontrano sintomi di COVID-19, è necessario contattare immediatamente il Servizio Sanitario Nazionale del Portogallo (808 24 24 24).

Crociere turistiche

Attualmente, l'imbarco e lo sbarco dei passeggeri nei porti portoghesi rimane limitato, tranne che per i passeggeri residenti.

Quali sono le misure da adottare durante il tuo soggiorno in Portogallo?

Trasporti

In tutti i tipi di trasporto, è obbligatorio l'uso di mascherine e, nel caso dei trasporti pubblici, la capacità è limitata a 2/3.

Le auto a noleggio operano con la stessa limitazione di capacità dei taxi, nel qual caso i sedili anteriori possono essere utilizzati solo dal conducente.

Spazi commerciali, ristoranti e bar

Ristoranti, bar, caffetterie, panetterie e terrazze devono rispettare la distanza minima obbligatoria di 1,5 metri tra i tavoli.

I dipendenti e i clienti devono indossare la mascherina quando si spostano all'interno dello stabilimento e i servizi di ordinazione e consegna possono essere mantenuti come sono stati finora.

Musei, spazi culturali e ricreativi

Se hai intenzione di visitare il paese, potrai godere della sua offerta culturale, poiché la maggior parte degli spazi hanno riaperto secondo le regole della circolazione, della distanza sociale e della disinfezione.

Cinema, teatri, auditorium e teatri possono riprendere la loro attività, con l'uso di mascherina obbligatoria. Anche questi stabilimenti opereranno a capacità ridotta, con posti segnati e distanza fisica tra gli utenti.

Se gli spettacoli o gli eventi si svolgono all'aperto, l'area del locale deve essere chiaramente segnalata e deve essere attuato il controllo degli accessi, anche se si tratta di un evento gratuito. Tra il pubblico, devono essere mantenute le regole di distanza e l'uso di mascherine.

Cerimonie religiose

Le cerimonie religiose sono soggette a misure simili a quelle applicate agli eventi culturali: l'uso delle mascherine, l'allontanamento sociale, il controllo della circolazione di coloro che vi partecipano e la minimizzazione del contatto fisico.

Alloggi

Come già accennato, il Turismo de Portugal ha elaborato una normativa specifica che consente di identificare gli stabilimenti e i servizi che rispettano le misure di igiene e sicurezza migliorate. Questi stabilimenti sono identificati con il sigillo "Clean & Safe".

Anche i campeggi applicano queste stesse misure e limitano la loro capacità a 2/3 dell'area destinata ai camper.

Spiagge portoghesi

Le spiagge portoghesi sono già state riaperte e hanno applicato un sistema di informazione semaforica che può indicare lo stato di occupazione della spiaggia in modo da poter scegliere facilmente la propria destinazione:

  • Verde: basso livello di occupazione (1/3)
  • Giallo: livello di occupazione medio (2/3)
  • Rosso: occupazione completa (3/3)

Queste informazioni saranno aggiornate in tempo reale nell'app "Info Praia" e sul sito web dell'Agenzia portoghese per l'Ambiente.

Se quest'estate vuoi viaggiare in Portogallo, segui queste regole e raccomandazioni e aiuta a mantenere te stesso e gli altri al sicuro.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista