Per gli espatriati il Portogallo è il quinto miglior paese in cui vivere e lavorare nel 2021

Alcuni degli "espatriati più felici del mondo" vivono in Portogallo, l'unico paese europeo nella top 10 di Expat Insider 2021.

Vivere in Portogallo come espatriato
Vivere in Portogallo da espatriato / Foto di Artem Zhukov su Unsplash
2 giugno 2021, Redazione

In un lista di 59 paesi di tutto il mondo, il Portogallo è stato considerato una delle destinazioni con la migliore qualità di vita e di lavoro, occupando la quinta posizione nella classifica. Ed è persino considerato "la patria di alcuni degli espatriati più felici del mondo", secondo il sondaggio Expat Insider 2021 sviluppato da InterNations, che ha visto la partecipazione di 12.420 espatriati. Diamo un'occhiata più da vicino al motivo per cui gli espatriati considerano il Portogallo il quinto miglior paese in cui vivere e lavorare nel 2021.

In questo studio, circa l'84% degli intervistati afferma di essere "soddisfatto della propria vita in generale" in Portogallo. E sono diversi i fattori che spiegano questa soddisfazione: questi cittadini stranieri che hanno scelto di vivere all'estero "godono di un'alta qualità della vita in Portogallo". Le principali caratteristiche della vita in Portogallo che gli valgono questo successo includono le opzioni per il tempo libero, il clima soleggiato e la sicurezza, che gli espatriati apprezzano molto.

Parlando con InterNations, un espatriato britannico conferma che il Portogallo "è un luogo sicuro e tranquillo" e aggiunge anche che "è molto bello, con buon cibo, musica, cultura e paesaggi". Ci sono poi altre sottocategorie in cui il Portogallo è classificato al di sopra della media, come l'accessibilità all'assistenza sanitaria (il 73% degli intervistati si dichiara soddisfatto), le opportunità di viaggio (che soddisfano l'86%) e il facile accesso ai servizi di telecomunicazione (secondo il 93% degli intervistati).

Riassumendo, il Portogallo si è classificato tra i primi 10 posti in ben 3 indici sui 5 analizzati: qualità della vita (3°), facilità di insediamento (9°) e costo della vita (9°). Ha anche ottenuto un buon punteggio nell'indice delle finanze personali (14°), ma l'indice del lavoro all'estero è il suo punto più debole (36°).

Per quanto riguarda l'impatto della pandemia di Covid-19, InterNations rivela che "ha interessato le idee di trasferirsi di circa 2 espatriati su 5 in Portogallo (37%), che è esattamente la stessa proporzione della media globale". Solo l'1% degli espatriati intende tornare a casa prima del previsto e "più di un quarto ha deciso di rimanere in Portogallo e non tornare nel proprio paese nel prossimo futuro".

InterNations
InterNations

Il Portogallo è l'unico paese europeo nella top 10

Guardando la posizione nella classifica degli altri paesi è chiaro che il Portogallo è il miglior paese per gli espatriati in Europa. Bisogna scendere al 15° posto per trovare il secondo paese europeo classificato: la Repubblica Ceca. Il seguente è invece la Spagna, al 16° posto.

In questa lista, è stata Taiwan, nel sud-est asiatico, a occupare il primo posto. Al 2° posto c'è il Messico, in America Centrale. Costa Rica e Malesia completano le prime cinque posizioni rispettivamente al 3° e 4° posto. I primi 3 posti attirano "gli espatriati per la loro facilità di sistemazione e le buone finanze personali", rivela il sondaggio. Al contrario, Sud Africa, Italia e Kuwait occupano le 3 peggiori posizioni della lista.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista