In Portogallo fine dell'epoca dei "Visti d'Oro" a Lisbona e a Porto

Questo è un emendamento al bilancio dello Stato (OE2020) presentato dal Partito socialista portoghese

Golden Visa in Portogallo: ultimo round
Golden Visa in Portogallo: ultimo round
9 marzo 2020, Redazione

Il Parlamento portoghese ha approvato un provvedimento che limiterà il rilascio dei cosiddetti "visti d'oro" per gli investimenti immobiliari effettuati lungo la costa portoghese, anche a Lisbona e a Porto. Ciò significa che gli investimenti immobiliari si qualificheranno secondo il regime solo per i comuni dell'entroterra, così come per le regioni autonome delle Azzorre e di Madeira. L'anno scorso in Portogallo sono stati concessi 8.207 visti d'oro, di cui 7.735 attraverso l'acquisto di immobili.

La misura è stata annunciata dalla deputata del partito socialista Ana Catarina Mendes in una conferenza stampa, insieme alle modifiche all'imposta sul reddito per i pensionati stranieri. Ha detto che la fine della concessione del permesso di soggiorno per attività di investimento (ARI), il nome ufficiale del regime dei visti d'oro, nelle due principali città del paese "non avrà ovviamente una richiesta retroattiva". 

La deputata portoghese ha continuato ad affermare che si dovrebbe dare una risposta alla speculazione immobiliare e che la modifica dei visti d'oro è stata introdotta per incoraggiare gli investimenti nelle aree interne e nelle regioni autonome e per alleviare la pressione del mercato immobiliare in aree come Lisbona e Porto.

Ciò significa che, ora che è stato dato il via libera alla proposta di modifica del bilancio dello Stato per il 2020, solo coloro che fanno "investimenti nelle comunità intercomunali (CIM) delle regioni interne e autonome, così come coloro che creano posti di lavoro, hanno diritto al visto d'oro", ha spiegato il leader del Partito socialista portoghese. 

Da notare che degli 8.207 visti dorati concessi dall'ottobre 2012, 7.735 erano per l'acquisto di immobili, immobili con un prezzo minimo di 500.000 euro, di cui 463 per la ristrutturazione urbana. Con l'obbligo di trasferimento di capitale, i visti concessi sono stati complessivamente 455 e 17 per la creazione di almeno 10 posti di lavoro.

Sostegno degli altri partiti politici portoghesi

Secondo il quotidiano portoghese Jornal de Negócios, il regime dei visti d'oro è stato fortemente criticato dai partiti più di sinistra, e il blocco di sinistra (noto come BE), per esempio, vuole avanzare una proposta per eliminare definitivamente questi visti. L'accusa più frequente è che questo tipo di visto può coprire situazioni di riciclaggio di denaro sporco. Tuttavia, hanno contribuito a far salire i prezzi degli immobili, in particolare nella capitale.

Per quanto riguarda gli altri tipi di investimenti ammessi per legge ai fini dell'acquisizione di visti d'oro, essi continueranno a poter essere effettuati in qualsiasi parte del paese. Questo è il caso degli investimenti in attività di ricerca o di sostegno alla creazione artistica o, addirittura, alla creazione di posti di lavoro - questi ultimi saranno comunque soggetti a cambiamenti.

Questo cambiamento nella legislazione da parte dei socialisti sembra avere anche l'appoggio del PCP (il Partito comunista portoghese) e anche il PSD (Partito socialdemocratico) ha detto di considerare il passaggio come un'opzione positiva per dirigere gli investimenti verso l'interno del Paese.

Ora che la legislazione è stata approvata come parte del bilancio statale 2020, il governo dovrebbe attuarla entro la fine dell'anno. Non si conoscono ancora tutti i dettagli, ma fino a quando la legislazione non sarà completata, le domande del visto d'oro potranno continuare ad essere presentate esattamente come sono state fatte fino ad ora.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista