Il Portogallo è il paese più gay friendly al mondo: quanto costa vivere lì in un quartiere gay?

ROBIN WORRALL/Unsplash
ROBIN WORRALL/Unsplash
2 luglio 2019, Redazione

Il Portogallo è stato votato come destinazione più gay-friendly del mondo (insieme a Svezia e Canada), secondo l'indice Spartacus International Gay Guide 2019.
I progressi delle leggi sull'uguaglianza in Portogallo hanno posto il paese a capo della classifica delle migliori destinazioni per la comunità LGBTI + (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transgender e Intersex). Lisbona è il principale centro gay in Portogallo, con alcuni dei quartieri più inclusivi del paese - Arroios e Misericórdia sono i più popolari, o freguesias, nella capitale. Quindi, quanto costa comprare o affittare una casa nei quartieri gay di Lisbona? idealista/news è andata alla ricerca di risposte.

João Passos, direttore del progetto "Lisboa Pride - homes for everyone" e consulente immobiliare di Remax negli ultimi 10 anni, "non vede grandi cambiamenti nella città di Lisbona" per quanto riguarda le aree LGBTI+ dove vivere.

Avenida Almirante Reis / Wikimedia commons
Avenida Almirante Reis / Wikimedia commons

"L'area di Príncipe Real (Misericórida) continua ad essere l'area LGBTI + per eccellenza (con aree circostanti incluse, come Santa Catarina e Bairro Alto), e l'Almirante Reis (Intendente, Bairro das Colónias, ChilE- Freguesia de Arroios) è un'area in crescita grazie ai prezzi più bassi e l'accesso alla metropolitana (linea verde, diretta a Baixa/Chiado) ", ha spiegato a idealista/news.

Lo specialista immobiliare ha anche aggiunto che è nell'asse Almirante Reis che "buona parte della comunità LGBTI + di altri paesi, specialmente il Brasile, è focalizzata a Lisbona".

Quanto costa comprare o affittare in queste zone arcobaleno della capitale?

I prezzi delle case nella capitale portoghese stanno diventando sempre più alti. L'ultima statistica locale sui prezzi delle abitazioni, pubblicata a maggio dall'Istituto nazionale di statistica (Instituto Nacional de Estatística o INE), ha presentato Lisbona come la città più cara del Portogallo per l'acquisto di una casa.

Il prezzo medio nel comune è stato fissato a 3.010 euro al metro quadrato, con tre quartieri superiori ai 4.000 euro/m2: Santo António (4.568 euro/m2) che include Avenida da Liberdade; Santa Maria Maior (4.297 euro/m2) che comprende Chiado e Misericórdia (4.126 euro/m2) - uno dei preferiti della comunità LGBTI +.
In Arroios (un'altra area amica di LGBTI +), i prezzi sono stati fissati a 3.000 euro/m2.

idealista/news voleva sapere quanto costa comprare o affittare una casa con una o due stanze nelle aree gay di Misericórdia e Arroios. Secondo le informazioni fornite da idealista/data - corrette alla data di pubblicazione di questo articolo - affittare una T1 (casa con una camera da letto) ad Arroios può costare in media 925 euro al mese. Una casa T2 è più costosa - in media ci vogliono circa 1.300 euro al mese. Che dire delle compravendite? Una casa con 1 camera costa in media 240.000 euro, mentre per una casa T2 i valori medi salgono a 315.000 euro.

Jardins do Príncipe Real a Lisbona / Wikimedia commons
Jardins do Príncipe Real a Lisbona / Wikimedia commons

La zona di Misericórdia presenta valori più alti rispetto ad Arroios. Affittare un appartamento con 1 camera da letto a Misericórdia potrebbe costare circa 960 al mese. Il prezzo medio di affitto per una casa con due camere da letto è di circa 1.600 euro al mese. L'acquisto di una casa ti riporterà di pochi euro in più. Una casa con una camera da letto costa in media 510.800 euro, mentre il prezzo medio di un T2 è di circa 615.000 euro.

La nuova Casa della Diversità costruita ad Arroios

Arroios è considerata la freguesia più multiculturale di Lisbona, dove circa 92 nazionalità coesistono pacificamente. È in quest'area che verrà costruita la Casa della Diversità, uno spazio che ospiterà il futuro Centro comunale LGBTI + e Centro comunale per l'interculturalità, che promette di essere un centro di sostegno per le comunità e le minoranze nella lotta contro la discriminazione e la violenza.

La 'Casa da Diversidade' è stata costruita nel Mercado do Forno do Tijolo ad Arroios / Wikimedia commons
La 'Casa da Diversidade' è stata costruita nel Mercado do Forno do Tijolo ad Arroios / Wikimedia commons

Il progetto - con il supporto del municipio di Lisbona - sarà costruito nel Mercado do Forno do Tijolo e dovrebbe essere completato nel 2020/2021.

Il Portogallo è una destinazione top per i viaggiatori LGBTI

Il Portogallo è stato eletto la destinazione più ospitale al mondo per la comunità LGBTI, condividendo il primo posto nella classifica con Canada e Svezia, secondo l'indice Spartacus International Gay Guide 2019I dati mostrano che, tra il 2018 e il 2019, il Portogallo è salito al in cima al ranking, salendo 27 posizioni.

L'indice ha classificato 197 paesi sulla base di 14 criteri, tra cui le leggi contro la discriminazione, il matrimonio e le collaborazioni, l'adozione, i diritti dei transgender e la persecuzione delle persone LGBTI +.

La situazione per i turisti LGBTI + in Brasile, Germania e Stati Uniti è peggiorata. Sia in Brasile che negli Stati Uniti, i governi conservatori di destra hanno introdotto iniziative per revocare i passati diritti LGBTI +. "Queste azioni hanno portato ad un aumento della violenza omofobica e transfobica", dice lo studio. Vi è stato anche un aumento della violenza contro le persone LGBTI + in Germania, che è scesa dal 3° al 23° posto.

Alcuni dei paesi più pericolosi per le persone LGBTI + rimangono Arabia Saudita, Iran, Somalia e Repubblica russa di Cecenia - l'ultimo in classifica - dove gli omosessuali vengono torturati, imprigionati e persino uccisi.

Il clima sociale in Portogallo è ancora omofobico

Nonostante i progressi della legge e il paese riconosciuto internazionalmente come paese amico LGBTI +, "il clima sociale in Portogallo è ancora omofobico e transfobico", secondo le dichiarazioni dell'ILGA Portogallo (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Trans e Intersex), alla stampa associata di Lusa sulla Giornata internazionale contro l'omofobia e la transfobia del 17 maggio.

Charlotte Butcher/Unsplash
Charlotte Butcher/Unsplash

L'associazione ha approfittato della data per rilasciare la seconda relazione di follow-up alla raccomandazione del Consiglio d'Europa per l'adozione di misure volte a combattere la discriminazione fondata sull'orientamento sessuale e l'identità di genere, evidenziando i fatti che non è stata fatta nessuna valutazione dell'impatto della legislazione sulla comunità LGBTI+ e che il Portogallo non raccoglie dati sulle esperienze di queste persone, compresi i crimini, nonostante le "continue richieste" da parte di varie organizzazioni.

Nel rapporto, l'ILGA ha raccomandato una revisione dell'articolo 13 della Costituzione portoghese - il principio di uguaglianza - perché menziona esplicitamente solo la questione dell'orientamento sessuale, mentre l'associazione ritiene che l'identità di genere, l'espressione e le caratteristiche sessuali dovrebbero essere esplicitate nella legge.

LGBTI + Pride arriva a Lisbona

La capitale si è vestita con i colori dell'arcobaleno, sabato 22 giugno, in segno della difesa dell'uguaglianza e della libertà nell'orientamento sessuale e nell'identità di genere, in quello che è considerato il mese dell'Orgoglio in molte città del mondo.

Lisbona Pride 2019 / Facebook ILGA
Lisbona Pride 2019 / Facebook ILGA

Le strade della capitale si sono riempite di colori il 29 giugno 2019 per la seconda edizione della LGBTI+ Pride March di Lisbona. Il prossimo sabato 6 luglio 2019, sarà il turno di Madrid per celebrare il Gay Pride, e idealista sarà lì con orgoglio a sventolare la bandiera arcobaleno da uno dei carri che sfilerà durante la manifestazione.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista