Forte da Barra de Aveiro - la fortezza portoghese trasformata in hotel

Il governo ha lanciato la gara pubblica per l'acquisizione privata della proprietà ad Ílhavo nell'ambito del programma Revive.

Wikimedia commons
Wikimedia commons
4 marzo 2020, Redazione

Costruito nel XVII secolo e classificato come proprietà di interesse pubblico, il Forte Barra de Aveiro a Ílhavo, che gode di una posizione privilegiata, sarà concesso per 50 anni a fini turistici nell'ambito del programma Revive. Il governo ha lanciato la gara pubblica alla fine di gennaio e riceve proposte fino al 4 maggio 2020.

Il complesso del forte così come il faro tradizionale e due moli marittimi a guardia della foce del fiume, sarà concesso in concessione a privati ​​per un periodo di 50 anni, con l'obiettivo di utilizzare l'edificio a fini turistici (come un hotel di circa 50 camere, alloggi locali o un altro progetto turistico), con un affitto annuale minimo di 6.444 euro. È la 21º proprietà che è stata lanciata e offerta nell'ambito del programma Revive, finalizzata al recupero e alla rigenerazione del patrimonio storico inutilizzato in Portogallo.

Questo imponente edificio fu costruito nel 17° secolo, durante il periodo post-Restaurazione. Nel XIX secolo, tuttavia, la fortezza perse la sua importanza difensiva e strategica e fu ritirata dall'uso militare. Per molti anni, è stato ancora usato come punto di riferimento per guidare l'ingresso delle barche nel porto di Aveiro, fino alla costruzione del Faro di Barra.

Classificato come proprietà di interesse pubblico, il Forte Barra de Aveiro ha una posizione privilegiata, sulla foce del fiume Vouga, nel mezzo del porto di Aveiro, sull'isola di Mó de Baixo, e occupa una superficie di 3.709m2.

Cerca casa ad Averio su idealista

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista