La vaccinazione consentirà di ridurre l'uso della mascherina e il distanziamento sociale

Il Centro europeo per il controllo delle malattie ha aggiornato le linee guida per il controllo della pandemia e ammette un allentamento delle restrizioni con il progredire della vaccinazione.

Foto di Uriel Mont su Pexels
Foto di Uriel Mont no Pexels
5 maggio 2021, Redazione

Con il progredire della vaccinazione, l'uso obbligatorio della mascherina e le misure di distanziamento sociale potrebbero allentarsi, secondo il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC), che ha aggiornato le sue linee guida per il controllo della pandemia il 21 aprile 2021. L'organismo ammette che alcuni paesi potrebbero iniziare, "lentamente", ad allentare alcune restrizioni per combattere il Covid-19, soprattutto per i vaccinati.

L'ECDC indica le "situazioni specifiche" in cui ridurre le restrizioni quali il distanziamento e l'uso della mascherina, come ad esempio "quando individui completamente vaccinati incontrano altri individui completamente vaccinati" o quando "un individuo non vaccinato o individui non vaccinati della stessa famiglia o bolla sociale si incontrano con individui completamente vaccinati".

Il centro europeo sottolinea che nel contesto attuale, e date le prove disponibili, "il rischio di sviluppare una grave malattia di Covid-19 per un individuo completamente vaccinato è molto basso negli adulti giovani e di mezza età e basso negli anziani o nelle persone con fattori di rischio", e che quindi la riduzione complessiva del rischio di malattia grave dipende dall'assunzione del vaccino e dalla copertura vaccinale nella popolazione generale.

"Ci sono prove che indicano che gli individui completamente vaccinati, se infetti, possono avere meno probabilità di trasmettere il SARSCoV-2 ai loro contatti non vaccinati. Rimane l'incertezza sulla durata della protezione in questi casi, così come la possibile protezione contro le varianti emergenti di SARS-CoV. -2", si legge nel rapporto pubblicato.

Il centro europeo ritiene inoltre che i requisiti per i tamponi e la quarantena dei viaggiatori e i tamponi nei luoghi di lavoro "possono essere derogati o modificati per gli individui completamente vaccinati, a condizione che non vi sia circolazione e un livello molto basso di varianti".

Tuttavia, a causa dell'attuale contesto epidemiologico nell'UE, "negli spazi pubblici e nei grandi raduni, anche durante i viaggi, le disposizioni non farmacologiche [restrizioni e uso di mascherine] dovrebbero essere mantenute indipendentemente dallo stato di vaccinazione degli individui", sottolinea l'ECDC.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista