Il visto d'oro per il Portogallo cambia nel 2021

Un recente decreto legge in Portogallo ha modificato la data in cui verranno modificate le regole per il Visto d'Oro, nonché i criteri che devono essere soddisfatti dagli investitori.

Modifiche al visto d'oro in Portogallo nel 2021
Il visto d'oro cambia in Portogallo nel 2021 / Foto di Anup Allamsetty su Unsplash
25 febbraio 2021, Redazione

Il noto Visto d'Oro del Portogallo è iniziato nel 2012 e nel corso degli anni ha dimostrato di essere una delle residenze migliori e più rispettate dai programmi di investimento di tutto il mondo. Tuttavia, nonostante il suo successo, alla fine del 2020, il governo portoghese ha annunciato che il Visto d'Oro, noto anche come programma di permesso di soggiorno per attività di investimento (ARI), terminerà nelle aree metropolitane di Lisbona e Porto, nel tentativo di incanalare gli investimenti nelle aree interne del paese. La nuova normativa doveva originariamente entrare in vigore dal 1° luglio 2021, tuttavia il decreto-legge n. Il 14/2021 pubblicato questo mese fissa una nuova data, contrariamente a quanto annunciato. Le restrizioni si applicheranno ora dal 1° gennaio 2022 e non ci sarà quindi alcun periodo di transizione. Diamo un'occhiata più da vicino ai cambiamenti del visto d'oro del Portogallo.

Nel decreto legge, il governo socialista di António Costa inizia spiegando di aver deciso di modificare il regime del visto d'oro in Portogallo in modo che "possa essere indirizzato preferenzialmente ai territori interni, con investimenti nella creazione di posti di lavoro e nella rigenerazione del patrimonio urbano e culturale". Per quanto riguarda la politica abitativa, si legge nel documento, è anche "impegno del Governo promuovere l'equilibrio e la qualità dei territori, sia nelle regioni metropolitane, urbane o rurali, garantendo l'accesso a condizioni abitative dignitose per tutti".

Cosa cambierà nel programma del Visto d'Oro?

Il recente decreto legge per i visti d'oro in Portogallo altera anche il regime legale di ingresso, soggiorno, uscita ed espulsione degli stranieri dal territorio nazionale, e indica nuovi importi minimi che comportano attività di investimento: questo si riferisce a qualsiasi attività esercitata personalmente o tramite una società che porta alla concretizzazione del trasferimento di capitale e per un periodo minimo di cinque anni, come previsto dalla legge.

Nuovi criteri per il Visto d'Oro

  • Trasferimento di capitale pari o superiore a 1,5 milioni di euro;
  • Trasferimento di capitale pari o superiore a 500.000 euro che viene applicato ad attività di ricerca svolte da enti di ricerca scientifica pubblici o privati, integrati nel sistema scientifico e tecnologico nazionale;
  • Trasferimento di capitale pari o superiore a 500.000 euro finalizzato all'acquisizione di quote di partecipazione in fondi di investimento o fondi di venture capital focalizzati sulla capitalizzazione di società, che sono costituite ai sensi della legislazione portoghese, con una scadenza minima di cinque anni al momento dell'investimento e con almeno il 60% del valore dell'investimento effettuato in società commerciali con sede nel territorio nazionale;
  • Trasferimento di capitale pari o superiore a 500.000 euro, destinato alla costituzione di una società commerciale con sede nel territorio nazionale, unitamente alla creazione di 5 posti di lavoro a tempo indeterminato, oppure all'aumento del capitale sociale di una società commerciale con sede in territorio nazionale (già esistente), con la creazione o il mantenimento di posti di lavoro, con un minimo di 5 posti di lavoro a tempo indeterminato, e per un periodo minimo di 3 anni;

I dettagli diffusi dal governo chiariscono anche che l'acquisto di immobili con un valore uguale o superiore a 500.000 "si applica solo quando le abitazioni si trovano nelle regioni autonome delle Azzorre e di Madeira, o nei territori interni", evidenziando l'esclusione di Lisbona e Porto dallo schema.

Le nuove regole si applicano a "tutte le domande di permesso di soggiorno per investimento richieste successivamente alla data di entrata in vigore del presente decreto legge", in questo caso il 1° gennaio 2022, e non più il 1° luglio 2021, come era stato detto in precedenza.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista