Le migliori città europee in cui investire nel settore immobiliare nel 2021: Lisbona esce dalla top 10

00_collage.jpg
Investimento immobiliare a Lisbona
16 febbraio 2021, Redazione

Il mercato immobiliare in Europa si sta rivelando un po' un rifugio sicuro, anche in tempi di crisi. Nonostante la pandemia di coronavirus che colpisce gran parte del mondo, incluso il Portogallo, gli investitori internazionali hanno ancora l'Europa nel mirino quando si tratta di investimenti immobiliari. Lisbona, che nel 2019 era considerata la migliore città europea per investire nel settore immobiliare e nel 2020 si era classificata al 10° posto, è scesa ancora nella classifica e ora si colloca al 15° posto. Ci sono state anche alcune nuove aggiunte alla lista delle città europee più attraenti per investire nel settore immobiliare nel 2021.

Secondo uno studio annuale chiamato Emerging Trends in Real Estate, condotto da PwC e dall'Urban Land Institute, il settore immobiliare è ancora un investimento positivo nonostante il COVID-19. Allo studio hanno contribuito fondi di investimento, promotori, società immobiliari e altri attori del mercato in questo periodo di incertezza economica in tutta Europa.

Berlino si distingue come la città più attrattiva per gli investimenti nel 2021: il podio è completato da Londra e Parigi rispettivamente al secondo e terzo posto. La capitale tedesca si distingue grazie a fattori come il suo consolidato mercato degli uffici, nonché le misure efficaci che il governo tedesco ha implementato per fermare l'avanzata di COVID-19. Berlino era in cima alla classifica nel 2018, mentre nel 2019 Lisbona ha battuto la città tedesca conquistando il primo posto come migliore città per gli investimenti in Europa.

Lo studio, che è alla sua diciottesima edizione, ha concluso che la pandemia di COVID-19 "ha trasformato il modo in cui le persone vivono e lavorano", aggiungendo che "i proprietari di immobili europei riconoscono che tutti gli aspetti del settore immobiliare sono stati 'interrotti' dalla pandemia e il risultato è una maggiore turbolenza negli affari. Questo è un momento estremamente difficile per il settore immobiliare europeo, che ha affrontato per la prima volta una forte recessione nel 2020 e ora deve affrontare la prospettiva di una ripresa economica prolungata e fragile, con l'ulteriore minaccia di nuove ondate di coronavirus ", si legge nel rapporto.

Oltre a Lisbona, sono presenti anche le città spagnole di Madrid e Barcellona, sebbene entrambe le città siano scese rispettivamente all'8° e al 13° posto. "Le prospettive per le città dell'Europa meridionale hanno sicuramente visto una flessione, semplicemente perché le sfide economiche a seguito della pandemia sono troppo alte per giustificare una rapida ripresa", ha detto uno degli esperti citati nello studio, avvertendo che queste 3 città, Lisbona, Madrid e Barcellona, sono città che dipendono fortemente dal settore turistico, un'area che è stata duramente colpita dal coronavirus.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista