Spese domestiche in Portogallo nel 2020

Come risparmiare sulla gestione delle spese familiari

Bilancio familiare e spese in Portogallo nel 2020 / Eugene Chystiakov su Unsplash
Bilancio familiare e spese in Portogallo nel 2020 / Eugene Chystiakov su Unsplash
13 gennaio 2020, Redazione

I portoghesi nel 2020, salvo imprevisti, beneficeranno di un aumento del potere d'acquisto, grazie al miglioramento delle condizioni economiche e alla riduzione della disoccupazione, insieme a un aumento previsto dei salari, in media, al di sopra dell'inflazione. Nonostante questo, meglio prepararsi e fare un rapido calcolo degli aumenti in vista sulle varie tasse e bollette.
Per aiutarti in questa missione, abbiamo raccolto alcune delle principali spese da tenere in considerazione per questo 2020!

I prezzi delle case continuano a salire

Il costo delle abitazioni mantiene una tendenza al rialzo in Portogallo, dopo aver chiuso il terzo trimestre del 2019 con un aumento del 10,3%, secondo i risultati recentemente pubblicati dall'Istituto Nazionale di Statistica Portoghese (INE).

Sebbene il Banco de Portugal, la banca centrale portoghese, anticipi che il settore residenziale potrebbe subire una moderazione nella crescita dei prezzi, dato il "rallentamento dell'attività economica, la riduzione della domanda di alloggi locali e l'aumento dell'offerta", mentre la società di servizi finanziari Moody's prevede un aumento degli investimenti immobiliari del 4% per quest'anno, uno dei più alti dell'Unione Europea (sotto Spagna, Irlanda e Paesi Bassi). Un'altra banca portoghese, Bankinter, prevede anche un aumento dei prezzi delle case in Portogallo di circa il 4,5% quest'anno e il 3% per il prossimo anno.

I prezzi degli affitti sono in aumento, ma di poco

Al contrario, il mercato degli affitti vedrà solo un piccolo aumento quest'anno. L'aggiornamento annuale dipende dall'inflazione registrata nei 12 mesi fino ad agosto, che si è attestata allo 0,51%. Ciò significa che su un affitto mensile di 500 euro gli inquilini pagheranno solo 2,55 euro in più al mese - questo aumento è inferiore alla metà dell'aumento dell'1,15% registrato per l'affitto a inizio 2019.

Secondo la legge, i proprietari sono tenuti a informare gli inquilini della loro intenzione mediante una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno o, in alternativa, consegnati a mano con la firma di un comprovante ciò, indicando sempre il nuovo valore dell'affitto arrotondato per eccesso al più vicino cent, se applicabile.

Un altro scenario diverso è l'importo che può essere addebitato nei nuovi contratti dai proprietari al di fuori dei programmi di affitto accessibili, che sono regolati da regole diverse. L'affitto delle case al metro quadrato è aumentato del 3,4% lo scorso novembre, rispetto allo stesso mese del 2018. Le Azzorre, il Portogallo centrale e Lisbona sono state le regioni con i maggiori incrementi mensili, secondo i dati diffusi dall'Istituto nazionale di statistica.

Tassi di interesse più bassi, ma commissioni bancarie più elevate

È probabile che lo scenario a basso tasso di interesse continui: i contratti futuri Euribor sembrano negativi fino alla metà del 2025. Questa è una buona notizia per coloro che devono pagare una commissione ipotecaria alla banca perché corrisponde a una riduzione della componente di interesse riducendo l'importo totale da pagare ogni mese.

D'altra parte, la banca ha scatenato una guerra diffusa che è vantaggiosa per coloro che acquistano finanziamenti per l'edilizia abitativa. Dalla fine del 2015, la propagazione media del credito ipotecario è diminuita di oltre il 40% e questo è un movimento che dovrebbe continuare quest'anno, anche se in modo meno aggressivo.

La banca portoghese, Caixa Geral de Depósitos (CGD) ha iniziato quest'anno con l'annuncio di una recessione, ed EuroBic ha annunciato che aumenterà i prezzi.
A livello globale, l'industria ha aumentato i costi del servizio clienti e si prevede un ulteriore aumento. Ciò, oltre a ponderare i conti multilivello per i clienti delle banche, influisce anche sul rimborso totale dei prestiti.

La tassa comunale sulla casa (IMI) e la tassa sul trasferimento di proprietà (IMT) cambiano quest'anno

Nel corso del 2019 è stata effettuata una revisione dei coefficienti di localizzazione utilizzati per determinare il valore azionario delle proprietà che entrano nel calcolo dell'imposta comunale sugli immobili (IMI). La proposta riveduta è stata presentata al governo dalla "Comisión Nacional de Evaluación de Edificios Urbanos" (la Commissione Nazionale per la Valutazione degli Edifici Urbani) e aumenta il coefficiente nei principali centri urbani come Lisbona e Porto. Ma l'applicazione non è automatica, si verifica solo per le nuove proprietà o quelle che sono state soggette a modifiche o lavori di ricostruzione o dopo una nuova valutazione.

La proposta del Bilancio 2020 dello Stato (OE2020) introduce una nuova aliquota dell'imposta sul trasferimento di proprietà (IMT) del 7,5% per gli immobili del valore di oltre un milione di euro, ma il documento è ancora in attesa di approvazione.

Luce più economica sul mercato regolamentato

Le bollette della luce diminuiranno dello 0,4% per i clienti nel mercato regolamentato, secondo l'Energy Services Regulator (ERSE). Questa variazione, per una famiglia con una fattura di 44 euro, si traduce in un risparmio di 18 centesimi.

Sebbene questa riduzione sia solo per il mercato dell'energia regolamentato, la riduzione dello 0,4% è un punto di riferimento per le aziende del mercato libero, in cui ciascun operatore può impostare le proprie tariffe, alcune delle quali potrebbero aumentare e altre potrebbero diminuire.

Per i clienti delle tariffe sociali, i risparmi dovrebbero essere di circa 11 centesimi su una fattura mensile di 27 euro, che include già uno sconto sociale mensile di 17,78 euro.

Il gas naturale mantiene il suo prezzo

Le bollette del gas naturale sono state approvate dall'autorità di regolamentazione nel maggio 2019 per i circa 280.000 consumatori che "rimangono come commercianti dell'ultima risorsa". Questa riduzione del 2,2% per i clienti con un consumo inferiore o uguale a 10 mila metri cubi viene applicata tra ottobre 2019 e settembre 2020 , il che significa che all'inizio dell'anno non ci sono cambiamenti.

Acqua più costosa

Le bollette dell'acqua non sono le stesse in tutto il paese e differiscono da un comune all'altro. Il prezzo pagato dalle famiglie dipende dalla decisione delle entità che gestiscono direttamente i sistemi di approvvigionamento.

L'acqua viene fornita da EPAL, che serve la regione di Lisbona, i clienti nazionali devono affrontare aumenti tra l'1,9% e il 2,4% nel 2020, secondo la proposta della società, che è già stata ratificata dall'autorità di regolamentazione del settore. Un altro fornitore, ERSAR, ha anche approvato alcune tariffe per i sistemi di distribuzione idrica comunale che si traducono in prezzi leggermente inferiori rispetto al 2019 (ad esempio, ad Águas do Douro e Paiva).

Operatori telefonici con tariffe davvero convenienti

Sembra che il 2020 sarà caratterizzato da un'offerta competitiva, con campagne divergenti, tra gli operatori di telecomunicazioni. Il fornitore di rete mobile MEO promuoverà un aumento minimo di 50 centesimi e la società NOS aumenterà il prezzo di alcuni servizi. Vodafone e NOWO garantiscono già che non ci saranno aumenti di prezzo.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista