Tutto sul nuovo contratto di case per tutta la vita in Portogallo

Ricardo Resende/Unsplash
Ricardo Resende/Unsplash
25 febbraio 2019, Redazione

Il Consiglio dei ministri ha approvato giovedì 14 febbraio 2019 un decreto legge che regola e crea il Diritto Reale sugli alloggi duraturi (DRHD), un piano che mira a fornire alle famiglie una soluzione abitativa stabile, consentendo loro di mantenere la residenza permanente in una casa per tutta la vita, grazie alla consegna di una sorta di capitale iniziale da parte del proprietario e di un pagamento per ogni mese del contratto.

Questo è stata una delle clausole approvate dalla Nuova Generazione di Politiche di Abitazione (Nova Geração de Políticas da Habitação o NGPH).

1. Il vero diritto degli alloggi che durano nel tempo (DRHD)

"Con questo provvedimento, il titolare della DRHD (residente) ha il diritto di vivere tutta la vita in una casa, ma può recedere dal contratto; riduce anche il suo indebitamento sulla possibilità di acquistare la propria casa, dà il diritto alla riconsegna, totale o parziale, della garanzia che ha lasciato, a seconda della durata del soggiorno in quella stessa casa, consente di fare un mutuo su quella casa, nel caso in cui si veda necessario per finanziare il capitale iniziale", ha dichiarato il governo in una nota.

Il proprietario, nel frattempo, "avrà più capitale a disposizione", "godrà di un rendimento stabile" e "una riduzione delle spese nella gestione delle proprie attività".
Allo stesso tempo, "il rischio di insolvenza del residente è ridotto dal capitale che dà il residente", spiega il manager.

Secondo João Pedro Matos Fernandes, Ministro dell'Ambiente e della transizione energetica, il deposito da versare deve rappresentare "tra il 10% e il 20% del valore della proprietà".
Il governatore ha spiegato che se il residente rimane solo dieci anni nella casa, il valore del deposito sarà restituito per intero dal proprietario.
"Dopo dieci anni, lo stesso deposito sarà restituito solo al 5% annuo, il che significa che dopo 30 anni di residenza in quella stessa casa, il residente non ha più diritto a nessuna devoluzione, salvaguardando il fatto che il contratto è "per la vita".

2. Programma di affitto accessibile

Un altra clausola approvata dal Consiglio dei Ministri nel quadro dello strumento legislativo NGPH è stato il Programma Affitto Accessibile (PAA), che "è volontario e si propone di promuovere un’amplia offerta di alloggi in affitto a prezzi bassi".

Secondo il governo, il PAA mira a rispondere alle esigenze abitative delle famiglie, il cui reddito non consente loro di accedere al mercato immobiliare. È una misura che "mira a incoraggiare l'offerta di alloggi in affitto a prezzi ridotti", promuovendo "maggiore attrattività, sicurezza e stabilità del settore".

"Il PAA può essere applicato nell'ambito dei programmi municipali, contribuendo così allo sviluppo dell'offerta pubblica di affitto accessibile nei rispettivi comuni", afferma il comunicato del Consiglio dei ministri.

3. Assicurazione speciale per affitti in base alla PAA

È una legge che mira a "promuovere la creazione di un'adeguata offerta assicurativa per i contratti di locazione conclusi nell'ambito della PAA". Una misura che, secondo il governo, "garantisce che gli inquilini siano protetti contro la perdita involontaria di reddito e che i proprietari paghino l'affitto che non hanno pagato e ricevano un risarcimento in caso di danni alle loro case".

Le assicurazioni in questione, così come create nel quadro della PAA, "offrono un'opportunità per ridurre i costi e migliorare l'offerta di assicurazione di affitto esistenti, contribuendo così a una maggiore sicurezza in generale", afferma il documento.

4. Esecuzione di opere coercitive

Questo decreto legge, che "modifica le regole applicabili alla citazione per l'esecuzione di lavori, per il mantenimento della sicurezza e della salute delle abitazioni e dove i proprietari non rispettano gli obblighi legali, (. ..) prevede l'azione nelle diverse fasi della procedura:

  • Notifica per la citazione dell'atto dovuto;
  • Prendere possesso per l'esecuzione di opere coercitive;
  • Creazione di meccanismi legali che consentano il rimborso di tutte le spese sostenute nell'esecuzione di lavori coercitivi da parte di un'autorità amministrativa.

Secondo João Pedro Matos Fernandes, questa misura prevede che ai comuni venga concessa "un potere maggiore e più rapido" per eseguire lavori coercitivi "in edifici vuoti".
In caso di inadempienza da parte dei proprietari, i comuni possono procedere alla locazione forzata di queste proprietà, fino a quando non viene rimborsato il ​​valore eccezionale delle opere finanziate.

5. Aggravamento dell'IMI sulle proprietà abbandonate

È stato approvato anche il decreto legge che aumenta l'imposta comunale sugli immobili (IMI) sugli edifici abbandonati in aree urbane. Pertanto, si offre ai comuni la possibilità di aumentare l'attuale percentuale IMI per queste proprietà.

"Il provvedimento introduce il concetto di zone di pressione urbana, collegandola a settori in cui v'è una significativa mancanza di accesso alla casa, o perché gli alloggi sono scarsi o insufficienti o perché l'offerta è resa disponibile per valori superiori a quelli che supporta la maggior parte delle case, senza penetrare in un sovraccarico di costi degli alloggi relativi al loro reddito ", afferma il comunicato del Consiglio dei Ministri.

6. Costi controllati della casa (HCC)

È stata approvata l’ordinanza, che aggiorna l’area e i parametri dei costi che devono essere soddisfatti attraverso la promozione di abitazioni dal costo controllato (HCC).
Sostituisce una legge precedente, di 22 anni fa, che regolava i parametri per lo sviluppo del settore abitativo e incentivava la promozione di CHC nelle aree di maggiore richiesta di abitazioni, servendo così come uno strumento regolatore di mercato".

"Questa ordinanza è di ampia portata, consentendo la promozione di HCC, non solo attraverso nuove costruzioni, ma anche grazie alla riqualificazione di edifici destinati alla vendita o all’affitto, con prezzi accessibili", dice la dichiarazione del Consiglio dei Ministri.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista