È necessario un garante per i contratti d'affitto in Portogallo?

La risposta è no. Ma molti proprietari lo chiedono comunque, rendendolo una condizione essenziale per la conclusione del contratto.

Gtres
Gtres
5 ottobre 2020, Redazione

Il mercato degli affitti sembra guadagnare popolarità in Portogallo, con sempre più persone che scelgono di affittare piuttosto che acquistare. Questa è una tendenza che si rispecchia nei dati più recenti dell'Istituto nazionale di statistica del Portogallo (INE), che mostrano che il numero di nuovi contratti di locazione in Portogallo è aumentato nella prima metà dell'anno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Se hai intenzione di affittare una seconda casa in Portogallo o di affittare una proprietà in cui vivere, potresti avere dubbi e domande sul processo e sui contratti di locazione in Portogallo. Una domanda comune riguardo agli affitti in Portogallo è se sia obbligatorio avere un garante quando si conclude un contratto tra proprietario e inquilino oppure no. Ti spieghiamo tutto su questo argomento con base giuridica, con l'aiuto dello studio legale CRS Advogados.

La risposta diretta è no. Un garante non è obbligatorio per la costituzione e la validità di un contratto di locazione in Portogallo. Tuttavia, è vero che molti proprietari richiedono un garante, rendendo il requisito una condizione essenziale per la conclusione del contratto d'affitto, spiegano gli esperti.

L'interesse del proprietario è quello di assicurarsi di ricevere il pagamento dell'affitto, e se l'inquilino non trova una terza persona che funga da garante, allora dovrà fornire altri tipi di garanzie, come, ad esempio, la possibilità di fornire una garanzia mediante un deposito cauzionale, o ottenendo una garanzia bancaria, tra le altre alternative.

A titolo di esempio, gli esperti dello studio legale suggeriscono di utilizzare un conto bancario congiunto (dove il denaro può essere trasferito solo con l'autorizzazione di entrambe le parti, proprietario e inquilino), evitando quindi di dover consegnare l'intero importo in contanti al proprietario o avere alti costi finanziari con garanzie bancarie.

Tuttavia, la cosa più importante è che i proprietari devono essere consapevoli che se il contratto non contiene una serie di punti importanti, la fideiussione fornita dal garante nel contratto di locazione copre solo la durata iniziale del contratto e si estingue in caso di rinnovo automatico del contratto, salvo che il contratto non disponga diversamente.

Inoltre, anche nelle situazioni in cui il garante si impegna anche a rispettare i periodi di rinnovo, senza fissare nel contratto il numero dei rinnovi, la garanzia cessa quando non c'è nuovo accordo tra le parti, o quando c'è una variazione del canone di affitto o decorre il periodo di cinque anni dall'inizio del primo rinnovo.

È quindi essenziale che il contratto sia giuridicamente valido, con l'obiettivo di riflettere la reale volontà delle parti. Un contratto di locazione, con tutte le sue specificità legali, senza l'intervento di un avvocato può in fin dei conti presentare molte sorprese nonostante "quello che c'era scritto".

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista