Investimenti stranieri in Portogallo: Porto e il nord del paese sono le zone più attraenti

Nell'ultimo decennio, Porto e la regione settentrionale del Portogallo hanno attirato investimenti diversificati e di alto valore, conclude uno studio di Predibisa.

Predibisa
Predibisa
22 dicembre 2020, Redazione

Il settore immobiliare portoghese si sta rivelando sempre più attraente per gli investitori stranieri, che hanno gli occhi puntati su diverse aree del paese. Porto e la regione settentrionale del Portogallo sono le aree più attraenti per gli investitori stranieri nel 2020 e 2021, rispetto al centro e al sud del paese, preferite dagli acquirenti privati stranieri piuttosto che dagli investitori di grandi dimensioni. Questa è una delle conclusioni di uno studio realizzato da Predibisa.

Secondo la società di consulenza immobiliare, nell'ultimo decennio, Porto e la regione del Nord sono "riuscite ad attrarre investimenti diversificati e di alto valore, attirando anche talenti" e che "questo investimento è noto in settori tradizionali con componenti di innovazione, che differenziano Porto da altre città, con una domanda immobiliare che fa leva su quattro indicatori: macroeconomia, talento e competenze (know-how), buone infrastrutture e qualità della vita", ha affermato la società in un comunicato

Secondo lo studio, Porto ha prezzi degli immobili più bassi, avendo registrato negli ultimi anni variazioni in termini di valori, numero di operazioni, investimenti esteri e creazione di posti di lavoro con cifre "ben al di sopra della media nazionale e in particolare di quelle registrate a Lisbona".

"In un confronto tra le città di Porto e Lisbona, il valore di riferimento per metro quadrato (m2) di nuove costruzioni è di 3.500 euro a Porto, mentre a Lisbona è fissato a 5.800 euro. Il rendimento medio lordo è del 5,9% a Porto e del 4,6% a Lisbona. Per quanto riguarda i posti di lavoro generati da progetti di investimenti esteri, a Porto la media è di 115 posti di lavoro e di 47 nella capitale", si legge nel documento.

Un segmento residenziale più stabile e resiliente in Portogallo

I dati dello studio ci consentono inoltre di concludere che, analizzando l'evoluzione del rendimento nel mercato immobiliare portoghese nell'ultimo decennio, vi è stabilità e resilienza del settore residenziale rispetto ad altri settori.

Tuttavia, con la crisi del coronavirus che sta investendo il mondo, le prospettive delineate per il 2020 in Portogallo, che prevedevano "alti tassi di crescita", non sono state confermate. Pertanto, lo studio conclude che "le stime attuali indicano un anno inferiore alle previsioni, con un rallentamento delle vendite di alloggi" ma che "gli esperti del settore prevedono che le conseguenze della pandemia nel mercato immobiliare in Portogallo saranno superate dal ritmo e trend di crescita registrato negli ultimi anni", si legge nel giornale.

Per João Nuno Magalhães, direttore generale di Predibisa, Porto è diventata negli ultimi anni "un punto di attrazione per gli investimenti internazionali". È "una regione sempre più conosciuta come meta per la costituzione di società con servizi a valore aggiunto, poiché i suoi argomenti sono molto forti per questo tipo di occupante", afferma in un comunicato stampa.

"Oltre ai costi competitivi degli immobili, c'è anche una forza lavoro altamente qualificata, un ecosistema accademico e di ricerca e sviluppo (R&S) molto forte, un clima mediterraneo e un costo della vita accessibile, il tutto in un paese considerato uno dei più sicuri al mondo. Nell'ultimo decennio è stato percepibile che questa realtà della regione di Porto è molto più attraente per la maggior parte delle aziende, rispetto ad altre destinazioni europee", aggiunge.

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista