Dichiarazione dei redditi sull'affitto in Portogallo: spese ammissibili e detrazioni fiscali

Tj Holowaychuk/Unsplash
Tj Holowaychuk/Unsplash
8 maggio 2019, Redazione

I proprietari di case che stipulano un'assicurazione sul contenuto della casa non possono dedurre questo tipo di spese dai redditi al momento della presentazione dell'IRS, in quanto è considerato facoltativo dalle autorità fiscali. Nella categoria F dell'IRS, le autorità fiscali accettano solo le spese di assicurazione antincendio, in quanto obbligatorie per gli alloggi condominiali.

Inoltre, i proprietari di abitazioni possono dedurre le spese sostenute con il rilascio del certificato energetico, nonché le spese IMI e quelle della comunità.

Nel caso dell'assicurazione multirischio per la casa, che offre una serie di coperture facoltative per danni alla proprietà o al suo contenuto, nonché per la responsabilità civile, l'autorità fiscale e doganale (Autoridade Tributária e Aduaneira o AT) in Portogallo ritiene che esse non rientrino nel campo di applicazione di detrazioni accettabili ai sensi dell'IRS.

Essa sostiene, con informazioni vincolanti, che, essendo il prodotto "manifestamente facoltativo, le rispettive spese sostenute non possono quindi essere considerate ammissibili ai sensi dell'articolo 41 del codice IRS", vale a dire ai fini della deduzione dei redditi patrimoniali percepiti dal contribuente.

Sgravi fiscali per lavori di ristrutturazione

In una dichiarazione ufficiale emessa il 23 gennaio 2019, l'AT spiega inoltre che le spese causate dall'IMI e dal condominio possono essere considerate nella loro interezza, così come le spese causate dall'emissione del certificato energetico "in quanto costituiscono una spesa che deve necessariamente essere sostenuta ai fini dell'operazione di affitto".

D'altra parte, anche le spese di riparazione/sostituzione di porte, finestre, armadi e piani di cucina sono deducibili, e possono essere accettate a fini detraibili, secondo AT, "a condizione che siano debitamente collaudate e non soddisfino i requisiti per essere considerate relative ai mobili".

Ai sensi dell'articolo 41.7 del codice IRS, "le spese sostenute e pagate nei 24 mesi precedenti l'inizio della locazione in relazione alla manutenzione e alla conservazione dell'immobile possono essere dedotte, a condizione che, nel frattempo, l'immobile non sia stato utilizzato per scopi diversi dalla locazione".

Ma per questo è strettamente necessario che la fattura identifichi la proprietà su cui sono stati effettuati i lavori e/o la sua ubicazione e non solo l'indirizzo dei richiedenti.

Articolo visto su
Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Pronto per trovare la casa dei tuoi sogni?

Trova case in vendita e in affitto a lungo termine su idealista